L’obiettivo dell’acquisizione messa a segno da Qlik è quello di portare i dati in tempo reale nelle applicazioni SaaS e automatizzare i processi aziendali,
creando nuovi insight e guidando l’azione

acquisizione

Qlik ha acquisito Blendr.io, una piattaforma di integrazione e automazione integrata (iPaaS) di facile utilizzo, scalabile e sicura, in grado di automatizzare fluentemente l’integrazione dei dati e l’orchestrazione dei processi attraverso oltre 500 applicazioni SaaS e fonti di dati cloud.

Progettata appositamente per i casi d’uso SaaS embedded e per l’integrazione dei flussi di lavoro aziendali, Blendr.io, permette a Qlik di espandere la capacità di fornire Active Intelligence attraverso la propria piattaforma di data integration end-to-end e di cloud analytics,, rendendo disponibili dati aggiornati in tempo reale, innescando un’azione immediata e accelerando il valore di business attraverso l’intera supply chain dei dati e dell’analytics.

“Le moderne soluzioni di data analytics, come quelle offerte da Qlik, forniscono funzionalità di Active Intelligence che coniugano tecnologia e processi, consentendo l’utilizzo continuo dei dati in tempo reale per automatizzare l’azione e rendere tempestivo il processo decisionale”, ha dichiarato Mike Capone, CEO di Qlik. “L’ampia soluzione iPaaS di Blendr.io estenderà ulteriormente la capacità della piattaforma end-to-end di Qlik, consentendoci di aiutare i clienti a integrare con maggiore semplicità e fluidità i dati e ad automatizzare i processi relativi a ogni decisione all’interno dell’intera organizzazione”.

Con l’accelerazione alle applicazioni SaaS basate sul cloud, le moderne piattaforme di dati e di analytics devono consentire in tempo reale l’accesso ai dati, l’acquisizione, la trasformazione e l’estrapolazione di insight, con l’obiettivo di guidare l’azione e le decisioni. Attraverso le soluzioni di Blendr.io, all’avanguardia in termini di connettività delle applicazioni, integrazione e automazione dei processi, Qlik rafforza l’importanza di automazione e azione quali attributi chiave della propria piattaforma di analytics e dati end-to-end.

“Stiamo entrando in un’era in cui le capacità di integrazione e automazione si fonderanno sempre più con i processi aziendali e le analytics”, ha dichiarato Doug Henschen, vice president e principal analyst di Constellation Research. “Questa fusione aiuterà le aziende a evolvere dalla semplice gestione dei dati e dalla creazione di dashboard, per passare all’automazione delle attività e alla delivery di insight concisi e contestualmente rilevanti al momento di prendere decisioni cruciali”.

La tecnologia di Blendr.io permette a Qlik di espandere la propria offerta in termini di data integration e data analytics per includere anche l’automazione, attivando l’azione e migliorando le capacità di augmented analytics. Qlik amplierà i casi d’uso di Blendr.io già esistenti, esclusivamente iPaaS, includendo la possibilità per i clienti di esplorare le nuove opportunità delle analytics attraverso un accesso tempestivo, per ottenere ancora più dati rilevanti e pronti per l’analytics da oltre 500 applicazioni SaaS.

Blendr.io, che già serve più di 1.500 clienti finali attraverso oltre 100 account clienti quali Aptivio, Graydon e Globis Software, fornisce una serie completa di livelli di integrazione e automazione in tempo reale:

Connectivity Layer – consente l’integrazione con piattaforme cloud e oltre 500 applicazioni SaaS
Integration Layer – permette la costruzione di “miscele” complete attraverso un visual builder flessibile, di facile utilizzo e low-code, che supporta la programmazione e aggiunge la logica di business includendo condizioni, variabili e altro ancora
UI and Embedding Layer – incorpora le integrazioni nell’UI di una piattaforma cloud e offre ai clienti finali modalità rapide e complete per attivare l’integrazione tra marketing, vendite e altre piattaforme cloud come CRM, ERP, helpdesk e altro ancora
Management Layer – consente la gestione centralizzata di clienti, integrazioni, modelli e incorporazione in una piattaforma cloud

Blendr.io contribuirà anche a espandere i casi di utilizzo dell’ecosistema Qlik tra fornitori ISV, SaaS ed enterprise. Per i fornitori ISV e SaaS, Blendr.io aiuta a integrare i dati delle soluzioni SaaS esistenti con una varietà di soluzioni per i clienti, tra cui software di contabilità, ERP, CRM, piattaforme di e-commerce, strumenti in cloud per le vendite, applicazioni di messaggistica e altro ancora. Blendr.io aiuta anche i fornitori ISV e SaaS a consentire l’attivazione self-service dei clienti attraverso integrazioni native alle fonti di dati cloud.

Rivolgendosi ai team IT che gestiscono l’integrazione di applicazioni di impresa, Blendr.io si integra facilmente con quasi tutte le piattaforme, dai sistemi di tracciamento delle applicazioni ai sistemi di gestione delle risorse umane fino all’e-learning e alla gestione delle spese. E attraverso Blendr.io, le organizzazioni possono alimentare più facilmente i motori AI e le relative piattaforme automatizzando l’acquisizione dei dati da centinaia di fonti dati da applicazioni cloud verso ulteriori sforzi di data science e di analytics predittiva.

I termini dell’accordo non sono stati divulgati. Il team e la direzione di Blendr.io sono entrati a far parte dell’area Global Products and Product Technology di Qlik. Qlik si è impegnata a supportare pienamente tutti i clienti Blendr.io esistenti e la piattaforma continuerà a essere messa a disposizione dei nuovi partner in cerca di soluzioni SaaS. Qlik integrerà le tecnologie Blendr.io nei suoi attuali modelli di go-to-market, con l’intenzione di integrarle poi nelle proprie piattaforme cloud-first data e analytics a partire dal 2021.