Akamai conferma il suo interesse per la sicurezza in ambito 5G con l’acquisizione di Asavie

Akamai, l’Intelligent Edge Platform per la sicurezza e la delivery di esperienze digitali, ha annunciato l’acquisizione di Asavie, la piattaforma globale che gestisce la sicurezza, le performance e le policy di accesso per i dispositivi mobili e internet-connected.

Le soluzioni Mobile, IoT e Security di Asavie diventeranno parte della linea di prodotti Akamai’s Security and Personalization Services (“SPS”) venduta ai carrier partner che integrano la soluzione all’interno del pacchetto tecnologico venduto ai loro abbonati.

Accesso sicuro e senza ostacoli alle risorse aziendali

Asavie offre un accesso sicuro e senza ostacoli alle risorse aziendali e fa in modo che la forza lavoro possa lavorare completamente in mobilità. L’azienda automatizza la creazione di servizi self-serve, privati, network-based, che garantiscono l’accesso sicuro da dispositivi mobili e internet-connected ad applicazioni e dati senza richiedere l’installazione e la gestione di client software.

Questa architettura clientless è particolarmente adatta per i settori verticali che hanno forti regolamentazioni, come la sanità, i servizi finanziari e l’istruzione. Molti di questi settori stanno infatti passando a un ambiente sicuro “office-anywhere” come risultato del COVID-19 e non possono che beneficiare di una soluzione velocemente installabile, scalabile e cloud-managed come questa.

Come sottolineato in una nota ufficiale da Tom Leighton, CEO e co-founder di Akamai Technologies: «Crediamo che l’integrazione di Asavie aiuterà i carrier partner di Akamai a soddisfare la domanda di servizi di sicurezza e gestione dell’IoT e dei dispositivi mobili da parte dei clienti enterprise e della fascia media del mercato. Un numero sempre maggiore di dispositivi IoT si connette infatti su rete mobile tradizionale e 5G e la soluzione Asavie si è dimostrata scalabile e adatta a proteggere questi dispositivi».

Per Ralph Shaw, CEO di Asavie: «Ci aspettiamo che il COVID-19 abbia un impatto duraturo sulle modalità di lavoro di tutti i dipendenti e in generale sul funzionamento delle aziende. Le esigenze di sicurezza di rete dovranno evolversi in un’era 5G in cui l’ufficio deve “seguire” i dipendenti ovunque essi siano. La suite di soluzioni definite dal software Asavie è stata progettata per consentire alle aziende di fornire l’accesso alle risorse aziendali proteggendo continuamente l’azienda in un mondo di minacce informatiche in continua evoluzione e che prendono di mira i dispositivi mobili, gli utenti e le applicazioni».