Cloud computing

Zscaler ha annunciato di aver finalizzato l’accordo per l’acquisizione di Trustdome, innovativa società di primo livello nell’ambito delle soluzioni Cloud Infrastructure Entitlement Management (CIEM).

Il team di sviluppo di Trustdome e la tecnologia CIEM saranno integrati nella piattaforma Cloud Security Posture Management (CSPM) di Zscaler, come parte di Zscaler Cloud Protection (ZCP), fornendo così una soluzione completa per ridurre le superfici di attacco del cloud pubblico e migliorare il livello di sicurezza.

Con questa nuova acquisizione, Zscaler amplia la propria presenza a livello globale grazie al suo primo centro di sviluppo in Israele, dove l’azienda prevede di continuare a investire.

Come sottolineato in una nota ufficiale da Jay Chaudhry, CEO, presidente e fondatore di Zscaler: «Stiamo ampliando la nostra visione per Zscaler Cloud Protection per aiutare i clienti ad adottare in modo sicuro le piattaforme e i servizi del cloud pubblico nel contesto attuale in cui il cloud è prioritario. L’ingresso di Trustdome e le innovazioni in ambito CIEM consolideranno il nostro portafoglio di offerta per la protezione del cloud applicando i principi del minimo privilegio agli ambienti multi-cloud, fornendo contemporaneamente ai team DevOps la libertà di innovare. Sono lieto di dare il benvenuto al team di Trustdome nella famiglia Zscaler, e non vedo l’ora di far crescere le attività di Ricerca e Sviluppo di Zscaler in Israele».

Con Trustdome governance completa su chi e cosa ha accesso a dati

Gli ambienti cloud aziendali possono avere centinaia di milioni di permessi distinti, concessi sia alla forza lavoro che ai servizi cloud, compresi i permessi inutilizzati, gli account disattivati e i permessi con configurazioni errate.

Se non controllati, questi permessi diventano una porta di ingresso a cui i criminali informatici possono facilmente accedere per infiltrarsi nelle applicazioni in cloud.

La piattaforma CIEM di Trustdome aiuta a risolvere questo problema fornendo una governance completa su chi e cosa ha accesso a dati, applicazioni e servizi in ambienti cloud pubblici.

Per Ofer Hendler, CEO di Trustdome: «I permessi e le autorizzazioni stanno rapidamente diventando la più grande sfida per la sicurezza nel cloud pubblico. Il team di Trustdome ha creato una piattaforma innovativa per risolvere questa problematica permettendo ai team di sviluppo e DevOps di mantenere velocità e agilità. Non vediamo l’ora di entrare a far parte della famiglia Zscaler e di dare ulteriore impulso alle nostre capacità di innovazione per risolvere le sfide di protezione del cloud che le aziende di oggi si trovano ad affrontare».

La chiusura della transazione è prevista prima della fine del terzo trimestre fiscale di Zscaler ed è soggetta alla soddisfazione delle condizioni di chiusura abituali.