In ottica Hyperconverged Analytics, TIBCO Software ha annunciato diverse innovazioni e nuove funzionalità per il proprio portafoglio di prodotti Predict, che accelerano in modo significativo il time-to-insight e offrono analytics smart e scalabili per tutta l’azienda.

Per offrire insight rapidi ed efficaci, la società ha potenziato TIBCO Spotfire, TIBCO Streaming e TIBCO Data Science, che sono ora disponibili su una singola piattaforma. Questa esperienza TIBCO Hyperconverged Analytics incrementa il valore di business attraverso la riduzione del tempo intercorrente tra gli eventi di business e gli analytics, gli insight e l’azione.

Con Hyperconverged Analytics data science e DevOp convergono

Queste nuove capacità comprendono un framework per estendere la palette di analytics visuali di TIBCO Spotfire Mods, invocare funzionalità di data-science no-code, streaming analytics avanzato e un moderno approccio platform-agnostic a ModelOps. Combinando la potenza degli analytics con le offerte TIBCO di data management e data virtualization, i clienti possono ora scalare analytics e reporting su qualsiasi dato.

Come sottolineato in una nota ufficiale da Michael O’Connell, chief analytics officer di TIBCO: «Con ogni release, miglioriamo la produttività per tutti gli stakeholder, data scientist, analisti di business e responsabili di linea di business, aumentando notevolmente l’impatto derivante dagli analytics per i nostri clienti. L’automazione dei task e la convergenza di analytics, data science e DevOps sono fondamentali per il nostro approccio innovativo. TIBCO Hyperconverged Analytics è una strategia che rappresenta un punto di svolta per gli analytics, consentendo ai nostri clienti di sfruttare il potenziale dei dati in tempo reale per prendere decisioni più veloci e più smart».

Nello specifico, Spotfire 11 offre ora workflow di embedded data science, abbassando la barriera per i non-sviluppatori all’aggiunta di funzioni Python e R alle analisi Spotfire. Con il proprio framework JavaScript estendibile e leggero, Spotfire Mods consente lo sviluppo low-code per applicazioni di visual analytics personalizzate, accelerando l’innovazione dei clienti.

Spotfire 11 include anche nuove visualizzazioni create dalla community e una libreria sempre più estesa di funzioni Python ed R che coprono la feature engineering, il machine learning e il geoanalytics. Queste estensioni si inseriscono direttamente nella user-experience brush-linked della piattaforma Spotfire, offrendo un’esperienza di insight-discovery ricca e interattiva per autori e consumatori.

Per Ahmer Srivastava, direttore, memory product solutions, analytics e applicazioni software di Western Digital: «Ci affidiamo alla tecnologia e alle persone per risolvere problemi complessi attraverso una produzione guidata dal software e dalle analytics. Senza i big data, le visual analytics e le predictive analytics i nostri team non sarebbero in grado di avere successo nelle impegnative attività di progetto che devono affrontare ogni giorno. TIBCO Spotfire è fondamentale per il nostro successo, essendo capace di accelerare l’innovazione e di portare a nuovi livelli lo sviluppo dei nostri prodotti e la loro produzione».

Tra gli altri aggiornamenti c’è un’elaborazione estesa in scala per funzionalità SQL ed ML con TIBCO Data Science. Unita alla prossima disponibilità di TIBCO ModelOps, i clienti ottengono l’accesso al deployment e al monitoraggio semplificato di modelli. Questo consente alle aziende di gestire migliaia di modelli statistici, di machine learning e basati su regole da ambienti commerciali o open source, abilitando la governance del ciclo di vita dei modelli e la trasparenza per decisioni algoritmiche e interazioni coi clienti guidate dall’IA.

Il framework TIBCO Hyperconverged Analytics si integra senza problemi con il portafoglio di prodotti TIBCO Unify. In particolare, TIBCO Data Virtualization offre visualizzazioni dati federate per TIBCO Spotfire e TIBCO Data Science, con controllo completo e calcolo at-scale.