Con Opas AI cicli di risoluzione dei problemi più rapidi nelle soluzioni Rubrik

Lo specialista del multi-cloud ha annunciato di aver completato l’acquisizione di Opas AI, azienda specializzata nella root cause analysis

Rubrik ha annunciato l’acquisizione di Opas AI, azienda specializzata nell’utilizzo dell’Intelligenza Artificiale nella root cause analysis (RCA) fondata nel 2017 da Mohit Gupta e Gurashish Brar, entrambi laureati in informatica all’Indian Institute of Technology di Kharagpur (IIT).

Rubrik si concentra da sempre sulla realizzazione di soluzioni che riducono le difficoltà e il tempo necessario per gestire i moderni ambienti IT. Il team di Opas AI aiuterà Rubrik ad accelerare questi sforzi e consentirà ai nostri clienti di rispondere in modo più rapido ed efficiente ai problemi quotidiani delle operazioni IT.

Rubrik utilizza già l’Intelligenza Artificiale per fornire funzionalità all’avanguardia che semplificano la gestione dei dati. Ad esempio, Polaris Radar, la soluzione per il rilevamento e il recupero di dati dopo attacco ransomware, utilizza l’IA per analizzare grandi volumi di metadati e rilevare le vulnerabilità di sicurezza.

Opas AI ha sviluppato un Causation Engine basato sull’IA che impiega un insieme di modelli statistici e Machine Learning per comprendere e modellare i parametri comportamentali delle applicazioni e dell’infrastruttura sottostante. Questo permette al Causation Engine di diagnosticare rapidamente un guasto, esistente o potenziale.

Grazie all’implementazione della tecnologia di Opas AI, l’offerta di Rubrik può essere ulteriormente migliorata implementando cicli di risoluzione dei problemi più rapidi. Ciò si tradurrà in una maggiore disponibilità dei dati e delle applicazioni su qualsiasi infrastruttura o cloud.

Le opportunità che l’Intelligenza Artificiale consente di sfruttare al meglio sono infinite. Ogni minuto, un cluster Rubrik cattura decine di migliaia di dati di telemetria e metadati che possono essere analizzati per aiutare i clienti:

  • a ottimizzare i costi nel cloud;
  • a prevedere possibili guasti;
  • rilevare violazioni di sicurezza;
  • individuare problemi di privacy;
  • e altro ancora…