TeamViewer introduce TeamViewer Pilot e le potenzialità dell’AR nell’app TeamViewer integrata nelle soluzioni Salesforce e ServiceNow

Da oggi, utilizzando Salesforce e ServiceNow è possibile avviare sessioni di TeamViewer Pilot che consentono ai tecnici e agli operatori in prima linea di utilizzare la Realtà Aumentata per aiutare chiunque in qualsiasi luogo si trovi.

Lo ha annunciato TeamViewer introducendo TeamViewer Pilot e le potenzialità dell’AR nell’app TeamViewer integrata nelle soluzioni Salesforce e ServiceNow.

Queste nuove integrazioni dimostrano come la realtà aumentata stia diventando sempre più importante nel supporto remoto.Grazie al tracking degli oggetti è possibile “ancorare” indicatori 3D agli elementi del mondo reale, aggiungere indicazioni visive e istruzioni testuali direttamente all’interno dello streaming video, mostrando a colleghi e clienti il processo da seguire attraverso il proprio dispositivo mobile.

I miglioramenti su AppExchange di Salesforce

Grazie all’aggiornamento di questa integrazione, gli esperti possono collegarsi immediatamente con i tecnici sul posto tramite TeamViewer Pilot per fornire supporto a qualsiasi tipo di problema di configurazione hardware o a interventi fisici.

Inoltre, la funzionalità di condivisione SMS, con un solo clic, permette di recuperare il numero di telefono e la lingua dell’utente all’interno dell’ambiente Salesforce e invia un SMS localizzato con l’invito a connettersi

Non ultimo, si registra incremento delle prestazioni e facilità d’uso grazie al nuovissimo design che utilizza la tecnologia Salesforce LightWeight Components (LWC).

Come sottolineato in una nota ufficiale da Woodson Martin, General Manager di Salesforce AppExchange: «L’applicazione TeamViewer aggiornata costituisce un’integrazione molto interessante per AppExchange, in quanto aiuta ad attuare la trasformazione digitale per i clienti abilitando una varietà di soluzioni di supporto remoto. AppExchange è in costante evoluzione per consentire ai nostri partner di ideare soluzioni all’avanguardia per sostenere il successo dei clienti».

I miglioramenti di TeamViewer Enterprise Integration App per ServiceNow

Personale di assistenza, esperti e operatori possono ora avviare connessioni AR con gli utenti interni – o i clienti esterni – direttamente da ServiceNow Incidents.

Inoltre, la funzionalità di condivisione SMS, con un solo clic, permette di recuperare il numero di telefono e la lingua dell’utente all’interno della piattaforma ServiceNow e invia un SMS senza soluzione di continuità.

Non mancano poi migliori funzionalità di amministrazione con l’aggiunta di nuove autorizzazioni per controllare meglio chi ha accesso all’integrazione e una configurazione più semplice per l’accesso ai dispositivi non presidiati e widget personalizzabili.

Il nuovo TeamViewer Enterprise Integration è ora disponibile nel ServiceNow Store. Per sfruttare questa integrazione, le aziende avranno bisogno di una licenza ServiceNow e di una licenza TeamViewer Tensor compatibile.

Per Alfredo Patron, Executive Vice President of Business Development di TeamViewer: «Grazie al nuovo aggiornamento dell’applicazione TeamViewer Enterprise Integration per ServiceNow, gli esperti possono creare con un solo clic una sessione di supporto Pilot e collegarsi ai tecnici in loco per fornire assistenza a qualsiasi tipo di problema di configurazione hardware o per guidare gli utenti nelle azioni da eseguire. Molti problemi non possono essere risolti con il tradizionale accesso e controllo da remoto. È qui che TeamViewer Pilot eccelle – consentendo agli esperti che si collegano da remoto, di vedere esattamente ciò che vede l’operatore che si trova sul posto, fornendogli un supporto in tempo reale grazie all’AR».

Gli amministratori autorizzati possono implementare facilmente l’integrazione di TeamViewer con ServiceNow in tutta l’azienda con pochi semplici passaggi, abilitando TeamViewer Pilot e il supporto remoto per tutti i tipi di end point gestiti, sia per gli utenti finali che per le aziende, direttamente dalla dashboard di ServiceNow.

Per sfruttare appieno questa integrazione, le aziende avranno bisogno di una licenza ServiceNow e di una licenza TeamViewer Tensor compatibile.