Orange acquisisce SecureLink

Dopo l’acquisizione di SecureData questo è un altro passo nell’affermazione di Orange come uno dei protagonisti in Europa nel settore della sicurezza informatica

Orange ha concluso un accordo con Investcorp per l’acquisizione del 100% di SecureLink sulla base di un valore dell’impresa di 515 milioni di euro.

SecureLink, che ha sede nei Paesi Bassi, è un fornitore indipendente di servizi di
cybersecurity in Europa, con presenza sul campo in Svezia, Belgio, Paesi Bassi, Regno Unito, Germania, Danimarca e Norvegia.

Chi è SecureLink

Fondata nel 2003, SecureLink offre una gamma completa di servizi di cybersecurity a supporto dei propri clienti. La sua offerta comprende consulenza specialistica, manutenzione di sicurezza, supporto con desk di assistenza 24 ore su 24 e
funzionalità avanzate e gestite di rilevamento e risposta. Il gruppo è anche un importante rivenditore a valore aggiunto di software di sicurezza e soluzioni hardware, con oltre 1.000 accreditamenti tecnici o di vendita con fornitori di sicurezza blue chip. Con oltre 660 dipendenti e 14 uffici, SecureLink ha registrato un fatturato IFRS di € 248 milioni nel 2018 e servito oltre 2.100 clienti in un’ampia gamma di settori.

Un’acquisizione importante

Con questa acquisizione, Orange diventa uno dei leader in Europa per la sicurezza informatica con circa 1800 dipendenti, oltre €600 milioni di fatturato proforma nel 2018 e un forte posizionamento sui principali mercati locali grazie al suo DNA unicamente europeo e a un’offerta completa di servizi di sicurezza informatica.

Il senior management di SecureLink entrerà a far parte del team di leadership globale e
parteciperà alla costruzione del modello operativo per l’organizzazione integrata.
La transazione è soggetta alle usuali condizioni di closing e dovrebbe essere completata alla fine del secondo trimestre o nel corso del terzo trimestre del 2019.

” La sicurezza informatica è una priorità crescente per le aziende di tutte le dimensioni e
riteniamo che i due fattori più importanti per il successo siano Scala e Prossimità. Scala perché le minacce odierne sono globali, complesse e richiedono capacità di protezione corrispondenti.

Prossimità perché nel mondo IT globale, un partner locale affidabile per proteggere le risorse strategiche diventa cruciale. Con l’acquisizione di SecureData e SecureLink, Orange ha la scala più vasta per anticipare e respingere gli attacchi, oltre a team di difesa locali in tutti i principali mercati europei, e questo rende l’organizzazione congiunta uno specialista di riferimento per la difesa – ha dichiarato Hugues Foulon, Direttore esecutivo Cybersecurity di Orange –. Non vedo l’ora di costruire l’organizzazione integrata con Michel [Van Den Berghe, CEO di Orange Cyberdefense], Thomas Fetten e tutti i team “.