VMware acquisisce Pivotal e Carbon Black

Pivotal Software è una piattaforma di sviluppo per le moderne applicazioni mentre Carbon Black è un security cloud provider di nuova generazione

VMware ha concluso un accordo per l’acquisizione di Pivotal e Carbon Black.

Queste aziende rispondo a due priorità strategiche dell’IT: costruire applicazioni con un approccio moderno e proteggere i carichi di lavoro e i clienti dell’azienda.

Come si arricchirà la proposta VMware

Con Pivotal, VMware sarà in grado di fornire un portafoglio di applicazioni moderne e integrate che combinano la piattaforma di sviluppo di nuova generazione di Pivotal e il portafoglio Kubernetes di VMware. Con Carbon Black, VMware sarà in grado di fornire un security cloud di nuova generazione con la suite di protezione di Carbon Black e gli asset di sicurezza intrinseca di VMware. L’aggiunta di queste aziende al portafoglio di VMware permetterà all’azienda di fornire soluzioni software che consentono ai clienti di costruire, eseguire, gestire, collegare e proteggere qualsiasi applicazione, su qualsiasi cloud e su qualsiasi dispositivo.

I termini dell’accordo

Secondo i termini dell’accordo con Pivotal, gli azionisti ordinari di Classe A di Pivotal riceveranno 15 dollari per azione in contanti per ogni azione posseduta, e l’azionista ordinario di Classe B di Pivotal, Dell Technologies, riceverà circa 7,2 milioni di azioni ordinarie VMware Classe B, sulla base di un rapporto di scambio di 0,0550 azioni VMware per ogni azione di Pivotal.

Questa transazione, nel complesso, si tradurrà in un pagamento netto di cassa previsto per VMware di 0,8 miliardi di dollari. VMware detiene attualmente il 15% delle azioni in circolazione diluite di Pivotal. L’operazione sarà finanziata in contanti in bilancio, con accesso alla capacità di prestito a breve termine e l’emissione di circa 7,2 milioni di azioni ordinarie VMware Classe B a Dell.

In base ai termini dell’accordo con Carbon Black, gli azionisti Carbon Black riceveranno 26 dollari per azione in contanti per ogni azione detenuta, con conseguente pagamento netto in contanti per VMware di 1,9 miliardi di dollari. L’operazione sarà finanziata in contanti in bilancio con l’accesso alla capacità di indebitamento a breve termine.

La chiusura di entrambe le operazioni è prevista nella seconda metà dell’anno fiscale 2020 di VMware, che termina il 31 gennaio 2020.