La tradizione si evolve con la tecnologia

CMFC ha le stimmate di un’impresa tecnologica e attenta alle innovazioni. La prova provata che il commercialista è una professione che guarda al futuro

Luca Piovano, da sei anni socio dello Studio di commercialisti CMFC di Torino, ci racconta uno studio tradizionalmente votato alla consulenza ma giovane, tecnologico e digitale.

“Se il commercialista ha un’allure di tradizionale solidità, noi abbiamo un cuore digitale e innovativo. Perché è l’innovazione che ci consente la vicinanza al cliente, la comprensione del suo business, l’analisi della strategia di presenza e crescita sul mercato. Noi puntiamo ad essere commercialisti 4.0.”

L’età media dei componenti dello Studio CMFC è di soli 37 anni. Il team ha dunque una visione differente rispetto a quella di molti altri. Si vede lo Studio e l’attività con un occhio molto più attento alla crescita, soprattutto di quella del cliente. Dalla centralità dell’adempimento sono passati alla centralità del cliente.

L’attività si è sviluppata grazie alla vocazione consulenziale dello Studio ma anche grazie al supporto digitale. Sono stati analizzati a fondo i processi di Studio, soprattutto quelli a più basso impatto di efficienza, quelli cioè dove l’apporto della manualità era maggiore e su quelli si è sviluppata l’automazione grazie a Genya Studio di Wolters Kluwer Tax & Accounting Italia.

gruppi_wolters kluwer tax & accounting

“La visione della crescita deve essere supportata dal controllo di gestione e dalla verifica dell’efficienza della nostra organizzazione. Solo un organismo in salute può supportare adeguatamente i propri clienti. Wolters Kluwer Tax & Accounting Italia con i suoi software fa che questo accada” sottolinea Luca Piovano.

Il controllo digitale puntuale e sistematico fa parte della storia dell’innovazione apportata allo Studio e portata a livello del software. CMFC oggi è uno studio “all Genya”. Come si è arrivati a questa scelta?

Lo racconta Piovano. “Siccome l’evoluzione digitale non si ferma mai, avevamo avviato una software selection. Quasi alla conclusione e prossimi alla decisione di cambiare dotazioni digitali, sono stato invitato a dare un’occhiata a un filmato su YouTube. Era un filmato del marketing di Wolters Kluwer Tax & Accounting Italia a presentazione di Genya. Ben consapevole di ciò che stavamo cercando, ho immediatamente riconosciuto in quel software ciò che poteva fare al caso nostro. Abbiamo quindi organizzato una presentazione di Genya rivolta a tutto lo Studio e, come si suol dire… vista e presa. Genya ha cambiato il modo di lavorare dello Studio. Abbiamo tutte le soluzioni di Genya, dal portale di collaborazione, alle soluzioni di contabilità, di bilancio, i dichiarativi, la straordinaria Fattura SMART.”

Genya ha risposto alle esigenze della clientela e della trasformazione digitale dello Studio, alle sue necessità di ottimizzazione e automazione per sostenere il processo di crescita.

Questo software in cloud risponde perfettamente alle necessità di quei tanti e sempre di più clienti, che hanno bisogno di dati e informazioni entro una certa data e ne hanno bisogno per un confronto e un’analisi interna e con CMFC, il loro consulente. Genya è naturalmente ideale per il rapporto con le multinazionali. Alle PMI va illustrato il funzionamento e bisogna chiarire che cosa si può ottenere dal software e che vantaggi concreti derivano da un uso condiviso, costante e creativo. Le PMI sono sempre più spesso alla ricerca di finanziamenti bancari e le banche chiedono dati e indici per l’erogazione. Genya risponde a questa esigenza con tempestività, chiarezza e abbondanza.

CMFC_gruppi_wolters kluwer tax & accounting

“Lo Studio oggi di fatto è uno Studio All Genya.” Conclude Piovano “Questo ci permette grandi risparmi in termini di tempo che viene investito in consulenza. CMFC è uno Studio noto per la capacità consulenziale e la clientela si aspetta da noi proprio questo. Genya e Wolters Kluwer Tax & Accounting Italia ci consentono la piena realizzazione della nostra vocazione consulenziale. Automatizzare e digitalizzare è fondamentale per distinguersi, per far evolvere la professione del commercialista che oggi è grandemente incentrata sulla relazione. Ci rendiamo quotidianamente conto che la dotazione digitale adeguata sostiene la qualità della relazione col cliente. Anche la dematerializzazione documentale si sviluppa di giorno in giorno e sempre di più e sempre meglio sostituiamo gli archivi cartacei con quelli digitali. Il futuro è pieno di desiderata, anche a livello di auspicabili ulteriori innovazioni tecnologiche, che sono certo Wolters Kluwer Tax & Accounting Italia realizzerà.

Sicuramente la verbalizzazione delle riunioni degli organi societari. All’alba del terzo millennio trovo curioso che si debbano ancora stampare i libri sociali in formato cartaceo, vidimato. Sono certo che si possono trovare soluzioni alternative, anche per la verbalizzazione automatica delle riunioni.”

Arriverà dottor Piovano. Presto o tardi Wolters Kluwer Tax & Accounting Italia l’accontenterà!