La sicurezza costa cara alle aziende, ma i rimedi giusti ci sono

Un’indagine condotta per conto di Hp rivela un incremento del 96% dei costi medi del crimine informatico. Diventa perciò sempre più importante per le aziende dotarsi di soluzioni di security intelligence, per un risparmio stimato in 5.3 milioni di dollari l’anno

[section_title title=Adottare la soluzione giusta può facilitare la vita e creare risparmio]

Le soluzioni? Ci sono!

Alla luce di questo scenario diventa chiaro che le soluzioni di Security Information and Event Management (SIEM), Intrusion Prevention Systems (IPS), insieme a dati sulla reputazione, sistemi di network intelligence e analisi dei Big Data diventano fondamentali per aiutare le aziende ad intercettare e arginare gli attacchi informatici, riducendo in maniera significativa il costo annualizzato del cyber crime.
sicurezza-it“Nessuna entità di investimento potrà mai proteggere completamente le aziende da attacchi informatici altamente sofisticati – afferma Art Gilliland, Senior Vice President and General Manager Enterprise Security Products di Hp-. Ma migliorando e rendendo prioritaria la propria capacità di contrastare le attività fraudolente attraverso soluzioni di intelligence quali SIEM, le organizzazioni potranno essere più efficaci nel limitare gli attacchi e ridurne l’impatto finanziario”.

Le aziende che utilizzano tecnologie di security intelligence sono risultate più efficienti nell’identificare e contenere gli attacchi informatici; quelle che hanno implementato una soluzione SIEM hanno ottenuto un risparmio medio sui costi pari a 5,3 milioni di dollari all’anno, con un incremento nei risparmi del 32% rispetto allo scorso anno. Le aziende dotate di tecnologie quali Intrusion Prevention System (IPS) e Next-generation Firewall (NGFW) hanno ottenuto un ritorno dell’investimento del 15%.
“Elaborato sulla base di più di 2.000 interviste, lo studio annuale Cost of Cyber Crime continua a offrire utili insight sui crescenti costi degli attacchi informatici, al fine di aiutare le aziende di tutti i settori a comprenderne l’impatto finanziario e a predisporre le giuste strategie di protezione e risposta in modo da ridurre i rischi al minimo” conclude Larry Ponemon, Chairman and Founder di Ponemon Institute.