Software Innovation Conference: appuntamento il 26 maggio

Come cambiano la natura del business delle aziende e l’industria del software? Se ne parlerà nel corso dell’evento organizzato da The Innovation Group insieme a Cefriel

Il software rappresenta oggi una piattaforma di business innovation per le aziende e , grazie all’emergere di veri e propri ecosistemi di sviluppatori, l’industria del software sta cambiando. Queste le evidenze principali alle quali ruoterà intorno la Software Innovation Conference, organizzata da The Innovation Group e Cefriel, presso il Politecnico di Milano (Piazza Leonardo da Vinci 32 – Edificio 3 Piano Terra – Aula De Donato), per martedì 26 maggio.

La scelta della location, il Politecnico di Milano, la collaborazione con Cefriel, Centro di Eccellenza per l’Innovazione, la Ricerca e la Formazione nel settore Ict e la presenza di prestigiosi speaker di organizzazioni pubbliche e grandi aziende private, rendono questo evento unico in Italia nel trattare i cambiamenti radicali che toccano l’evoluzione del software, i processi, le metodologie, le piattaforme e gli ambienti di sviluppo, nonché gli impatti che questi cambiamenti hanno sui modelli di business delle imprese anche più tradizionali.

La giornata si aprirà con l’intervento di benvenuto della Prof.ssa Letizia Tanca, Responsabile della sezione Software del Dipartimento di Elettronica, Informazione e Bioingegneria del Politecnico di Milano.
A seguire, Ezio Viola, Co-Founder e Managing Director di The Innovation Group, Gianluigi Castelli, SDA Professor & Director DEVO Lab e former CIO ENI, Alfonso Fuggetta, CEO di Cefriel e Filippo Passerini, Officer on Special Assignment to the P&G President and CEO, risponderanno al quesito posto dalla prima sessione plenaria della Conference: “Perché il software è un fattore chiave e strategico di differenziazione e creazione di valore?”. A chiusura della sessione si terrà poi una tavola rotonda degli stessi relatori.

Nella seconda parte della mattinata avrà luogo la sessione dal titolo “La nuova Software Factory”, con la partecipazione di Massimo Messina, Head of Global Ict, Unicredit e Francesco Sferlazza, Head of Agile Innovation Lab & Intellectual Property Rights, Italtel, che parleranno di architetture e tecnologie abilitanti, ma anche di processi e modelli organizzativi nello sviluppo del software.

Nelll’ultima parte della mattinata Accenture e Hp presenteranno le strategie innovative di due tra le più rappresentative aziende dell’industria del software: Gianluca Secondi, Managing Director – Advanced Technology & Architecture Lead, Accenture, con una presentazione dal titolo “The future of applications” e Guido Pezzin, Sales Manager, Hp Software Big Data Division Italy, che parlerà di “Come fare business con i Big Data in concreto”.

Nel pomeriggio i lavori della Software Innovation Conference proseguiranno con una panel discussion, presieduta da Ezio Viola e Stefano Mainetti, CEO, PoliHUB Servizi, Fondazione Politecnico di Milano, dal titolo “L’industria del software in Italia e i nuovi ecosistemi digitali”, cui parteciperanno i fondatori di quattro High Tech Start-Up: Alexio Cassani, CEO e CTO – Stentle, Carlo Alberto Degli Atti, Co-founder e CEO – Thingle.me, Alessandro De Grandi, CEO e Cofounder – GAROO, Nicola Peluchetti, Senior Web Developer – 10up.com.

Seguirà una sessione plenaria dal titolo “Quale organizzazione, processi e competenze per la produttività e l’innovazione dello sviluppo software: dall’Agile development al DevOps”, in cui si alterneranno, come relatori, Alessandro Zanetti, Solution Architect – Automic Italia (DevOps) e Silvia Fragola, Deputy Head – Divisione Digital Knowledge, CEFRIEL (Agile Development).

La giornata si chiuderà con l’intervento di Maurizio Brioschi, Head of Digital Enterprise Division, CEFRIEL – Politecnico di Milano, che interverrà sul tema: “Le opportunità e i benefici dell’API Economy attraverso alcuni casi concreti di “ecosistemi digitali”, con la descrizione di due casi concreti: Expo 2015 e Cargo MAX.

Per partecipare all’evento puoi registrarti online a questo link oppure accreditarti in loco presso la Segreteria Organizzativa.