Con Syntel cresce l’offerta globale di Atos

L’acquisizione porta in casa Atos 1 miliardo di dollari di ricavi, una più ampia gamma di soluzioni e sviluppo in Nord America

Il fornitore mondiale di servizi IT Syntel è in procinto di essere acquisito da Atos che, entro la fine del 2018 prevede anche l’ingresso di Rakesh Khanna, attuale CEO di Syntel, nel suo comitato esecutivo.

L’accordo per l’acquisizione per un corrispettivo di circa 3,4 miliardi di dollari è già stato approvato unanimemente dai consigli d’amministrazione delle due aziende e rafforzerà le capacità della Divisione Business & Platform Solutions determinando un’accelerazione nella strategia di sviluppo del business digitale del Gruppo Atos.

Nel 2017 Syntel ha, infatti, generato ricavi per 924 milioni di dollari, di cui l’89% in Nord America. Il Gruppo può fare affidamento su 23.000 ingegneri che operano in 30 Paesi, mentre le organizzazioni Atos e Syntel sono complementari rispetto alla base clienti, alle aree geografiche di operatività e nell’offerta di servizi. In tal senso, Syntel potenzierà la Digital Transformation Factory di Atos grazie a una consistente suite di soluzioni digitali proprietarie, riconosciute dai principali analisti del settore in ambito Cloud, Social Network, Mobile, Analytics, Cloud e IoT.

Al momento del perfezionamento dell’operazione, Atos beneficerà di una significativa crescita dimensionale in Nord America che permetterà di offrire alla base clienti esistente nuovi servizi ad alto valore aggiunto con particolare riferimento al mercato finanziario, bancario e assicurativo.

Dall’operazione si prevede l’ottenimento di importanti sinergie nello sviluppo dei ricavi con una crescita basata su opportunità di cross-selling stimata in 250 milioni di dollari, e sinergie di costo annuali stimate in 120 milioni di dollari, entro il 2021.